Pane e derivati

I taralli napoletani ('nzogna e pepe) I taralli napoletani ('nzogna e pepe) © I Templari del Gusto

I taralli napoletani ('nzogna e pepe)

Quello ‘nzogna e pepe non è un tarallo come tanti, a Napoli è un must, è qualcosa di più, è emozione rassicurante, è tradizione,
è qualcosa che non ti spieghi, lo mangi e ti incanti. E'un po’ come il ritornello di una vecchia canzone.
La canticchi sempre e non la dimentichi mai. Il tarallo napoletano (‘nzogna e pepe) è una goduria. Ecco la ricetta per provare a farli a casa.

Ingredienti (per 15 taralli medi)

- 500 gr di farina 00
- 150 gr. di sugna
- 1 cubetto di lievito di birra
- 100 gr. di mandorle
- 1 cucchiaino di sale fino
- 1 cucchiaino di pepe nero macinato fresco (ma anche di più, dipende dai gusti)
- acqua q.b.

Preparazione:

Preparate un lievitino con 100 gr. di farina e il cubetto di lievito di birra sciolto in poca acqua.
Impastate, coprite con un panno e lasciate lievitare per 2 ore.
Triturate 50 gr. di mandorle, avendo cura di non lasciare pezzi troppo grossi.
Passate le due ore, su di una spianatoia mettete il resto della farina, il lievitino, la sugna, le mandorle tritate, il sale, il pepe ed impastate per circa 15 min. (aggiungendo eventualmente un po' d'acqua).
Non appena l'impasto sarà bello liscio, formate tanti cordoncini di circa 15 cm di lunghezza e dello spessore di 1 cm. Prendete quindi 2 cordoncini, attorcigliateli insieme, dando una forma tonda, chiudeteli e posateli su una placca da forno ricoperta di carta da cucina.
Aggiungete sopra l'altra metà di mandorle intere e fate lievitare ancora per un'oretta.
Infornate poi a 200° (con forno già a temperatura) per 20 minuti e poi a 180° per altri 20 minuti. 

 

Ultima modifica il Lunedì, 21 Ottobre 2019 10:20
Vota questo articolo
(2 Voti)
Brian Liotti

Brian, non fatevi ingannare dal nome, nasce a Napoli sotto il segno dei pesci e mostra fin da piccolo spiccate capacità artistiche e senso estetico. E' giornalista, speaker radiofonico di fama nazionale, direttore artistico, autore, presentatore, blogger, gastronomo per passione ed esperto di marketing e comunicazione. E' un grande appassionato di food, profondo conoscitore dei prodotti tipici, ha un debole per i borghi storici ed è uno strenuo difensore delle tradizioni anche a tavola, contro ogni forma di omologazione e "globalizzazione del gusto". I suoi racconti e le sue recensioni, sempre molto dettagliate, sono paragonabili ad un viaggio dove il gusto cede il passo alle emozioni.

Articoli Recenti

Articoli di Tendenza

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search