Basilicata

Gli sfizi del palato. Policoro (Mt) - Carpaccio di Kobe Gli sfizi del palato. Policoro (Mt) - Carpaccio di Kobe © I Templari del Gusto

Sfizi del Palato. Policoro (Mt)

Storia, natura e mare sono i tre elementi che caratterizzano Policoro, in provincia di Matera, che sorge a pochi passi dalle rovine dell’antica Heraklea, importante polis della Magna Grecia. Un paese davvero ricco di storia e bellezze che vale la pena visitare.

Dopo un’intensa giornata di lavoro siamo andati alla ricerca di un locale che potesse farci apprezzare meglio l’enogastronomia di questi luoghi. Dopo una breve passeggiata siamo finiti in via Siris, in una vera e propria “casa del gusto”: Sfizi del Palato.

Gli Sfizi del Palato. Policoro (Mt)
Gli Sfizi del Palato. Policoro (Mt)

L’impatto è subito incantevole, ad accoglierci il signor Nino, personaggio totalmente singolare e capace di farti sentire a casa in soli cinque minuti. Il locale regala un bel senso di calore ed intimità, è conviviale in un’atmosfera assolutamente familiare. Curato nei dettagli, con una notevole selezione di vini anche molto importanti ma la specialità sono le carni: pregiate e provenienti da tutto il mondo. Sfizi del Palato è un ristorante a conduzione familiare ed infatti dopo poco ci dà il benvenuto anche Francesco, figlio di Nino, simpaticissimo, col sorriso sempre disponibile.

Gli Sizi del Palato. Policoro (Mt) - Particolare della sala
Gli Sizi del Palato. Policoro (Mt) - Particolare della sala

Ci affidiamo a loro dunque, per una cena davvero fantastica. Un’esperienza. Sia Nino che Francesco nutrono grande esperienza nel campo culinario, offrono grande attenzione ai clienti, grande entusiasmo e con grande stile non lasciano nulla al caso.

Le carni non hanno eguali: dall'asina all'Angus alle carni prussiane ma non solo, tutte selezionate e con una particolare frollatura finalizzata a renderle più morbide e gradevoli al palato. Prima di partire Nino ci ha portato nella piccola macelleria all’interno del locale stesso, aperta dal 1958, e ci ha fatto scegliere fra le diverse carni dopo averci illustrato per bene caratteristiche e peculiarità.

Ci accomodiamo e subito ci viene servito un ottimo calice di prosecco da accostare ad un eccellente carpaccio d’asina, rigorosamente dettagliato da Nino, abbinato con parmigiano e rucola selvatica.

Carpaccio di asina
Carpaccio di asina

Subito dopo un’altra specialità: il carpaccio di Kobe, abbinato ad un olio extravergine di oliva di altissima qualità.

Carpaccio di Kobe
Carpaccio di Kobe

Tutto questo insieme ad alcune piccole bruschette con salumi particolari e ricercati come lonzardo, capocollo, soppressata, prosciutto crudo. Una breve parentesi, degna di citazione, è la selezione di formaggi particolari che abbiamo assaggiato: dal famoso Pecorino di Moliterno IGP ad un grande formaggio di capra stagionato di nome MaLù, passando per il Muletrum (ovicaprino) ed il Prumillo (caprino morbido).

Da bere prendiamo un Bolgheri Sassicaia DOC – Tenuta San Guido, bottiglia importantissima che non stiamo qui a giudicare, ci mancherebbe. Comunque, diciamo così, un’ottima compagnia per la nostra cena!

Bolgheri Sassicaia DOC - Tenuta San Guido
Bolgheri Sassicaia DOC - Tenuta San Guido

Ed eccoci pronti, l’eccellenza delle carni di Nino prende il posto sulla nostra tavola e la prima cosa che sentiamo è il grande profumo che arriva dalla pietra calda. Partiamo con gli straccetti di scottona con cipolla di Tropea, Emmental ed aceto balsamico: un gusto della carne al quale la stragrande maggioranza non è abituata, morbida, buonissima e delicatamente succosa.

Straccetti di scottona
Straccetti di scottona

Proseguiamo con la bistecca di Asino, letteralmente un tripudio, tenerissima e buonissima, che noi tra l’altro assaggiavamo per la prima volta scoprendo che ha caratteristiche importanti: è una carne leggera, sana e digeribile, ricca di sali come potassio, fosforo, calcio e magnesio ma soprattutto è molto magra, con una componente lipidica fondamentalmente composta di grassi insaturi che contribuiscono a mantenere bassi i livelli di colesterolo. Il segreto di queste grandi eccellenze sta nella frollatura (ma non solo) e sulla grande esperienza del titolare.

Bistecca di Asino
Bistecca di Asino

Abbiamo concluso la nostra veloce visita a “casa” di Nino con un arrosto di manzetta prussiana che arriva direttamente dalla Polonia settentrionale. Grande marezzatura per uno straordinario sapore.

Carne prussiana
Carne prussiana

Non aggiungiamo altro ma se vi trovate in zona non mancate di fare un salto alla Macelleria Braceria Sfizi del Palato perché ne vale davvero la pena. Carne sublime e un'atmosfera che vi conquisterà. Consigliatissimo!


Sfizi del Palato
Via Siris, 156 - 75025 - Policoro (MT)
Telefono: 0835972619
www.sfizidelpalato.com

Ultima modifica il Venerdì, 21 Giugno 2019 22:16
Vota questo articolo
(1 Vota)
Vincenzo Nisio

Perito agrario, libero professionista, esperto del settore olio da olive. Oleologo è il termine con il quale piace definirsi per specificare la propria attività. Assaggiatore professionista, di Piedimonte Matese, provincia di Caserta, dopo aver maturato buona formazione in olivicoltura si è diviso tra due fronti: la cultura di prodotto e l’oleogastronomia. Ama la libertà, l’indipendenza e l’autenticità come la vera cucina e la qualità delle materie prime. E’ membro di giuria in vari concorsi e relatore sulla qualità degli oli extravergini in occasione di convegni e seminari. E’ presidente dell’Associazione Buonolio Salus Festival, con la quale ha ideato e realizzato l’omonimo evento, una rassegna dedicata all’olio da olive, alla cultura, alla storia, al paesaggio. Vuole dare un taglio trasversale per favorire lo sviluppo della filiera olivicola e il consumo dell’extravergine di qualità attraverso la cultura di prodotto e la corretta informazione.

Articoli Recenti

Articoli di Tendenza

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search