Dolci

Gli struffoli napoletani Gli struffoli napoletani © I Templari del Gusto

Gli struffoli napoletani

Gli struffoli sono uno dei dolci campani e napoletani tipici del periodo natalizio. Queste golose palline sono belle da vedere e buonissime. In questo periodo le pasticcerie sono un tripudio di bontà e naturalmente non possono mancare gli struffoli. Presenti anche in tante case. Non è difficile farli, l'importante è seguire per bene ogni passaggio. Ti proponiamo la ricetta della nostra bravissima Silvia Cella che ci spiega come farli a dovere.

Ingredienti per un vassoio medio di struffoli:

- 500 gr di farina
- 5 uova
- 2 cucchiai di zucchero o 50 gr. fruttosio
- 40 g di burro buccia grattugiata di limone e arancia
- sale 1 pizzico
- 60 ml. di vino bianco
- 2 cucchiai d’acqua

- 1 lt. Olio di semi di arachidi (per friggere)

Per condire:

- 300 gr di miele
- 40 gr di scorzetta d'arancia candita
- 40 gr di cedro candito
- 60 gr di confettini colorati
- 50 gr di scorzette d’arancia e limone freschi

Procedimento:

Impastare la farina, disposta a fontana sul tavolo, con tutti gli altri ingredienti. Lavorare bene l'impasto, poi lasciarlo riposare coperto per una mezz'ora. Tagliarlo a piccole porzioni e, sul tavolo infarinato, con il palmo delle mani formare dei bastoncini da tagliare a pezzetti di un centimetro circa ciascuno, formare delle palline. Friggerle poche per volta in olio caldo finché saranno dorate e passarle su carta assorbente. Far liquefare il miele in una casseruola con un po’ di acqua. Far prendere l'ebollizione a calore moderato. Quando scompare la schiuma, versare la metà dei canditi tagliati a pezzettini, la buccia sottilissima del limone e dell'arancia a filettini e gli struffoli; mescolare delicatamente in modo che gli struffoli si rivestano uniformemente di miele e lo assorbano completamente. Versarli poi su un piatto rotondo e con le mani bagnate dare loro la forma di una ciambella e al centro adagiare un mandarino con la foglia. Spargere confettini colorati e decorare con gli altri canditi tagliati in striscioline. Gli struffoli sono pronti. 

Ultima modifica il Sabato, 26 Dicembre 2020 16:37
Vota questo articolo
(6 Voti)
Silvia Cella

Sono moglie, mamma e cuoca. Vivo in Penisola sorrentina dove “Siente, sie' sti sciure arance, nu profumo accussi fino, dinto 'o core se ne va... e dove il mare luccica. Ho la passione per la buona cucina da sempre e sin da ragazzina, ho fatto svariate esperienze in tutti i settori della ristorazione. Negli ultimi anni ho collaborato alla realizzazione di una trasmissione televisiva (Conserve di casa) sul canale Alice, sono stata docente presso l’ Università della cucina mediterranea, aiuto chef presso il “Femmena” ristorante della solare Imma Gargiulo finalista del primo Masterchef italia e docente di cucina per corsi amatoriali per italiani e stranieri in varie strutture sorrentine. Nei miei piatti mi ispiro alla tradizione della mia terra, ai suoi sapori e profumi. La cucina è il mio ambiente, il posto in cui mi sento a mio agio. Provengo da una famiglia di grandi chef e alchimisti tra cui anche uno dello scrittore Francis Marion Crawford.

Articoli Recenti

Articoli di Tendenza

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search