Primi

Sabato, 12 Febbraio 2022 16:14

Scialatielli con zucchine e gamberi

Ecco un fantastico primo piatto della nostra amica Carmela Masi, famosa sui social come melinaincucina. Sono gli scialatielli con zucchine e gamberi. Semplici da fare ti faranno fare un figurone. Occhio alla ricetta….

Ingredienti per 4 persone:

- 380 gr di scialatielli
- 3 zucchine tagliate a rondelle
- 400 gr di gamberi rossi freschi (o già abbattuti)
- q.b. di prezzemolo con i gambi
- 1 bicchierino di bisque di crostacei
- 1 cucchiaio di pistacchi tritati
- q.b. di sale
- 1 spicchio di aglio
-1 bicchierino di vino bianco secco
- q.b. olio evo.

Procedimento:

Preparazione della Bisque

Far rosolare in una pentola con olio i carapaci dei gamberi o di altri crostacei (eliminare prima gli occhi perché danno un sapore amaro), insieme a qualche fetta di cipolla, uno spicchio di aglio e gambi di prezzemolo. Poi aggiungere un cucchiaio colmo di concentrato di pomodoro e sfumare con un po’ di vino. Quando il vino è evaporato, aggiungere 1/2 litro di acqua fredda (messa precedentemente in frigo); quando arriva al bollore, salare, abbassare la fiamma e far cuocere fino a che non si riduce a metà, poi frullare e filtrare. Versare nelle vaschette del ghiaccio, congelare. I cubetti di bisque possono così essere utilizzati all’occorrenza.

Preparazione del piatto

Mettere una pentola colma d’acqua sul fuoco, quando bolle, salare e calare la pasta; versare l’olio in una padella, aggiungere l’aglio schiacciato, i gambi di prezzemolo e il peperoncino, far sfrigolare e aggiungere le zucchine, poi 2/3cubetti di bisque e far insaporire bene. Aggiungere i gamberi dopo averli ben lavati e puliti. Far cuocere fin quando le zucchine non saranno morbide.
Scolare la pasta 3 minuti prima della cottura e mantecare, ultimando la cottura nella padella con le zucchine, se occorre aggiungere acqua di cottura della pasta.
(Se usiamo i gamberi già abbattuti aggiungere ora i gamberi tagliati a pezzetti, giusto un paio di minuti) e mantecare bene con gli scialatielli, impiattare e spolverare con prezzemolo e granella di pistacchi.

 

Segui il profilo IG di melinaincucina

Pubblicato in Primi

Ti proponiamo la ricetta di un piatto semplice e delizioso, sono gli spaghetti all’olio di oliva, limone e gamberi. Il Pastaio Matto per questo primo piatto semplice ma super gustoso, ha preso spunto da una ricetta degli spaghetti all’olio di oliva e limone, di suo Nonno Pippinu con la sua Taverna di Monreale, cittadina a pochissimi chilometri da Palermo. Naturalmente come fa spesso, il Pastaio Matto questo piatto lo ha rivisitato, aggiungendo dei freschissimi gamberi rossi di Mazara marinati.

Ingredienti per 2 persone:

- 200 gr. di spaghetti
- Olio Evo q.b.
- 3 Spicchi di Aglio di Nubia
- 250 gr Gamberi di Mazara
- 1 Peperoncino intero
- Prezzemolo q.b
- 1/2 Succo di limone

Procedimento:

Sciacquate bene i gamberi con acqua fredda e sgocciolateli. Pulite i gamberi eliminando il carapace, la testa ed il filo intestinale. Mettete i gamberi così puliti in una ciotola capiente, quindi condite con olio di oliva, peperoncino intero, trito di prezzemolo fresco e succo di limone. Lasciate riposare per circa 30 minuti. In una padella mettete l’olio evo, l’aglio, ed i gambi del prezzemolo.
Lasciate soffriggere per 2 minuti, giusto il tempo che l’olio assorba gli aromi dell’aglio e dei gambi del prezzemolo. Togliete dalla padella l’aglio ed i gambi del prezzemolo.
Quando bolle la pentola salate con sale grosso, quindi calate la pasta. A metà cottura trasferite la pasta nella padella. Ultimate la cottura della pasta nella padella aiutandovi con l’acqua di cottura.
Mi raccomando di non far asciugare troppo la pasta in padella.
A cottura ultimata, spegnete nella padella, quindi aggiungete i gamberi con il loro condimento della ciotola, quindi amalgamate il tutto, definendo il piatto con altro trito di prezzemolo fresco.
Servite e che dirvi…? “Mancìa e liccati u piattu” (Mangia e leccati il piatto).

 

Segui il profilo Ig di Salvo Terruso – Il Pastaio matto

Pubblicato in Primi
Giovedì, 10 Dicembre 2020 10:00

Spaghetti alla carbonara di gamberi

Lo chef Andrea Pagano ci propone un piatto molto interessante: la carbonara di gamberi. Una variante golosa e inusuale di una ricetta della tradizione. Proviamo a farla a casa... 

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr. spaghetti
- 300 gr. gamberi
- 80 gr. guanciale
- 4 tuorli
- 30 gr. pecorino romano
- Sale, pepe, barbe di finocchio q.b.

Procedimento:

Tenete da parte 4 gamberi ai quali lascerete solo testa e coda, mentre sgusciate totalmente la restante parte eliminando anche il filamento nero posto sul dorso. Tagliateli in piccoli pezzi e teneteli da parte.
Con le teste e i carapaci fate un brodo lasciandolo sobollire per circa un ora e mezza. Filtrate il tutto e in questo brodo cuocerete successivamente gli spaghetti.
Fate a cubetti il guanciale. A parte sbattete i tuorli con un pizzico di sale, il pepe e il pecorino.
Rosolate in padella il guanciale fino a renderlo croccante, poi riponetelo in un contenitore e tenetelo al caldo. Nello stesso olio rosolate i gamberi tritati e quelli interi.
Intanto cuocete la pasta nel brodo precedentemente fatto, e salate il tutto. Quando la pasta sarà pronta spadellatela con i gamberi scottati e poi aggiungetela ai tuorli.
Mantecate bene il tutto e impiattate adagiando sopra i gamberi, il guanciale e qualche barbetta di finocchio per guarnire.

Pubblicato in Primi
Martedì, 14 Maggio 2019 23:21

Linguine con spinaci, gamberi e liquirizia

Lo chef Gianfranco Palmisano di Gaonas Officine del Gusto di Martina Franca (Ta), ci propone questo interessante primo piatto, davvero bello da vedere e gustosissimo, interessante è il connubio degli spinaci con i gamberi e il tocco aromatico della polvere di liquirizia, vediamo come si prepara…..

Ingredienti per 4 persone:

- 320 gr. di linguine pastificio Gentile (Gragnano)
- 300 gr. di spinaci freschi
- Sale pepe q.b.
- Olio evo
- 8 gamberi freschi
- Polvere di liquirizia
- Acqua di mare in spray (riserva di mare) steralmar di Bisceglie

Procedimento:

Sbollentare gli spinaci in acqua calda e passarli nel mixer con acqua di cottura e olio evo.
Cuocere la pasta in abbondante acqua poco salata. Appena cotte le linguine, mantecare con la crema di spinaci aggiustare di sale e pepe e acqua di mare.

Impiattare, spadellare i gamberi in olio evo, e appena cotti, sistemarli sulle linguine, spolverare con liquirizia Amarelli e spruzzare un paio di volte spray di acqua di mare (riserva di mare) stelmar di Bisceglie. Il piatto è pronto!

 

Gaonas Officine del Gusto
Via Arco Valente n. 17
Martina Franca (Ta)
Tel. 080 483 48 86
Visita il sito web di Gaonas Officine del Gusto

Pubblicato in Primi

Il bravissimo chef Andrea Pagano di Porta Riva ristorante ad Avella ci presenta un bel primo piatto: tagliolini al nero di seppia, fave e tartare di gamberi.

Ingredienti per 4 persone:

- 350 gr. tagliolini
- Nero di seppia q.b.
- 70 gr. di fave decorticate
- 200 gr. gamberi
- Sale q.b. 
- Olio Evo

Procedimento:

Sbollentare leggermente le fave decorticate e raffreddarle velocemente in acqua e ghiaccio per mantenere il loro colore verde. Pulire i gamberi e preparare una tartare aggiungendo solo olio sale e pepe e tenere da parte. Con i carapaci faremo una bisque ( brodo fatto con carapaci di gamberi sedano carote cipolla e qualche pomodoro) che poi frulleremo e passeremo al setaccio facendone risultare una salsa dove andremo ad aggiungere le nostre fave. In una casseruola con abbondante acqua con poco sale cuocere i tagliolini, a parte in una padella diluire qualche cucchiaio di nero di seppia e appena i tagliolini sono cotti amalgamare il tutto finché la pasta assuma il colore desiderato, saltarli nella bisque con le fave e porzionare. Adagiare sopra la tartare di gamberi precedentemente preparata.

Per la tartare di gamberi:.
Sgusciate i gamberi e privateli del filo nero. Tagliateli a piccoli pezzettini e in una ciotola amalgamate il tutto con olio sale e pepe (potete anche personalizzarla con scorzette di limone, mandarino, menta).

N.B. Volendo ai tagliolini si possono sostituire con degli spaghetti già al nero di seppia così da saltare un passaggio.

 

Porta Riva Ristorante
Via dei Mulini n.47
Avella (Av)
Tel. 081 510 38 03
Visita la pagina Fb di Porta Riva

 

Pubblicato in Primi
Giovedì, 14 Luglio 2022 07:55

Trofie con vongole, gamberi e porcini

Lo chef Fiore delle Fave del Ristorante, Pizzeria Fiore 1985 ci regala la ricetta di questo stupendo primo piatto. Un incontro mare e terra con le vongole e i gamberi che abbracciano il sapore deciso dei porcini. Una vera sinfonia di sapori con i porcini che si sposano in maniera sorprendente con le vongole e i gamberetti. Il tipo di pasta scelta dallo chef sono le trofie. Scopriamo come si preparano …

 Ingredienti per 4 persone:

- 500 gr. di vongole veraci
- 300 gr. di gamberetti freschi (sgusciati)
- 200 gr. di porcini freschi
- 400 gr di trofie fresche
- Olio evo q.b.
- due spicchi di aglio
- Sale e prezzemolo q.b.

 Procedimento:

Pulire per bene i porcini eliminando il terriccio e tagliare i funghi a fette sottili. (Se usiamo i porcini congelati vanno prima decongelati e poi cotti). In una padella mettiamo un filo di olio Evo e uno spicchio di aglio schiacciato. Facciamo soffriggere brevemente e aggiungiamo i porcini, portiamoli a cottura, ci vorranno una decina di minuti. Intanto sciacquiamo bene le vongole passandole sotto l'acqua corrente. Puliamo per bene i gamberi privandoli delle teste, dei carapaci (corazza) ed eliminando l'intestino. 
Adesso in un’altra padella con olio Evo e aglio schiacciato, aggiungiamo le vongole. Facciamole aprire, poi aggiungiamo anche i gamberi che impiegheranno meno tempo a cuocere. Facciamo andare per qualche minuto.
Quando i gamberi saranno cotti, spegniamo. Aggiungiamo i porcini precedentemente cotti alle vongole e ai gamberi. Mescoliamo per bene. Cuocere le trofie ed aggiungerle al nostro sughetto, mantecando bene a fiamma bassa. Se serve aggiungere un mestolino di acqua di cottura della pasta. Poi mettiamo una manciata di prezzemolo tritato, un filo di olio Evo et voilà. Il piatto è pronto…..


 

Fiore 1985
Ristorante e pizzeria
Via Caudina n.3
Sant’Agata de’ Goti (Bn)
Tel. 388 92 46 817

Pubblicato in Primi

Articoli di Tendenza

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search